Storia Guide Racconti Saggi Poesie Psicologia Informatica Varie
 
 
Home
Catalogo
Contatti
Video
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
Storia

Titolo: Diluvio tra mito e storia
Autore: Mimmo Martinucci
Argomento: Saggi
Descrizione:

- Significato del termine “Diluvio” -
Si pensa, di solito, che “diluvio” significhi piogge torrenziali, tali da innalzare paurosamente il livello dei mari, al punto da sommergere tutte le terre emerse.
Questo è impossibile: sulla Terra e nell'atmosfera non esiste la quantità d'acqua necessaria perché questo possa succedere.
Cosa è stato allora il Diluvio?
Una pioggia torrenziale durata per molti giorni? o un'ondata (o più di un'ondata) che travolse “tutto”, lasciando in vita pochissimi sopravvissuti?
Il “tutto” è relativo alle persone, alle cose, in uno specifico luogo abitato.
Il Diluvio potrà anche essere stato uno Tsunami di grandi proporzioni?

- Acqua e Diluvio
Il Diluvio è un nostro mito un po' particolare; secondo il racconto biblico, si sarebbe verificato un evento dalle proporzioni assurde: sarebbe piovuto tanto, da portare una nave di 110 metri di lunghezza, ben al di sopra dei tremila metri del Monte Ararat?
La Bibbia racconta che il diluvio fu un'invasione di acque, sia in forma di inondazione, che di alluvione.
In “... quel giorno si riversarono tutte le fonti del grande abisso (Acqua dal basso: inondazione) e si aprirono le cataratte del cielo” (Acqua dall'alto: alluvione).
Ancora oggi molti ritengono che la nave, l'Arca, sia là, sull'Ararat.
La possibilità che ci sia, oppure no è ininfluente: il solo fatto che si continui a parlarne, che ci si ostini a cercarla, attesta in maniera inequivocabile che, in un determinato momento, è successo qualcosa molto al di fuori degli schemi del nostro ragionare, qualcosa di molto “particolare”.
I miti che parlano di un Diluvio sono più di un centinaio e si cercherà di analizzarli in modo razionale per cercare in essi un nucleo possibile (e sicuro) di verità storica. Se si analizzano i diversi miti, si nota che, nella storia del pianeta Terra, ci sono stati almeno due momenti di crisi generali, quasi due stragi di proporzioni mostruose:
- la prima non ebbe né sopravvissuti né testimoni: la scomparsa dei dinosauri, verso la fine del cretaceo;
- la seconda si verificò intorno al periodo pleistocene, con protagonisti sia gli uomini che la megafauna (come mammuth, tigri dai denti a sciabola, cervi giganti ecc.).
Quando si verificò questa ultima ecatombe (la “overkill” degli scienziati americani), si era a circa 12.000 anni fa.
Questo porta alla conclusione che è opportuno e necessario capovolgere completamente l'assunto di partenza, nel senso che quello del diluvio è, forse, tutt'altro che un mito.
Per la precisione, sembrava si tratti di uno o più eventi storici ben celato nelle pieghe del tempo, sotto la forma di mito.
Nel cosiddetto mito biblico del diluvio si nasconde molto più di una favola considerato anche che altri popoli precedenti avevano parlato e scritto dello stesso evento. Partendo da un'analisi di mitologia comparata, si può approdare a risultati molto diversi, a seconda che si tratti sotto un profilo esoterico, storico, archeologico.
Infatti, non era la sola Bibbia ad occuparsi del diluvio: tutti i testi sacri di questo mondo, tutte le teogonie avevano un loro “diluvio”, comunque lo chiamassero e chiunque ne fosse stato il protagonista o il sopravvissuto.

- Perché si parla di “Diluvio universale”
Il primo problema è quello di capire e spiegare il perché di quell'aggettivo “universale” che qualifica il sostantivo “diluvio”.
Quale era la geografia del diluvio?
Il diluvio aveva sommerso una parte della Terra o tutta la Terra?
O si doveva andare a guardare oltre il pianeta Terra o cosa?
La qualificazione della universalità del fenomeno dovrebbe significare che lo stesso, qualunque cosa fosse stata, doveva, in un modo o nell'altro, aver interessato simultaneamente la Terra in maniera globale o almeno una sua larga parte.
Ma non basta. Di un tale evento dovrebbero essere restate delle prove, ben nascoste certo, ma reali: dove stanno?
E ancora: qual era la geografia del diluvio e del dopo diluvio?
Quanto era durato?
Quali e quanti furono i sopravvissuti?
Sono domande che nel testo trovano possibili risposte abbastanza documentate, con ipotesi esplicative possibili.
Il Diluvio: mistero delle nostre origini e della nostra evoluzione.

Pagine: 239
Formato: 17x24
Anno: Diluvio tra mito e storia
Isbn: 978-88-95545-25-7
Prezzo: 30,00  €
 
 
Edit Santoro - 2013 - editsantoro@libero.it